giovedì 9 maggio 2013

Book Blogger Hunt: diciottesima tappa!

Ciao a tutti cari lettori! Vi ricordate quando, un po' di tempo fa, vi avevo parlato dell'iniziativa Book Blogger Hunt, alla quale quest'anno avrei partecipato? Ebbene, dopo essere stata ospite della gentilissima Kedi su Emozioni in Bianco e Nero (avevate capito che il numero era 18?), finalmente è arrivato il mio turno!


Prima di proseguire con l'intervista, vi lascio un breve riepilogo delle regole della BBH:
  •  La Book Blogger Hunt inizia l'1 Maggio, e finirà il 15 Maggio. 
  • Alla fine del percorso seguirà un post con il form per partecipare al mega giveaway;
  • Verranno pubblicate 2 interviste al giorno per 14 giorni, e in ogni post è nascosto un numero, il numero preferito del blogger;
  • Per partecipare al mega-giveaway di questo percorso, dovrete stare attenti e annotare tutti i numeri, che alla fine comporranno un codice che vi permetterà di iscrivervi al form;
  • Potete guadagnare punti extra per il giveaway:
    - Seguendo e commentando questo e gli altri post della catena (+3 punti per commento);
    - Aggiungendo il banner dell'iniziativa al vostro blog (+ 4 punti)
    - Condividendo il post d'introduzione e i vari post su facebook o twitter, segnalando i link nel vostro commento (+4 punti per condivisione)
  • E' importante commentare anche per confermare l'effettiva partecipazione all'iniziativa;
  • In questa pagina troverete i link delle varie interviste, così da non confondervi o perderne qualcuna.

Ed ora, passiamo all'intervista! La nostra ospite è Bianca, del blog Toccare il Cielo con un Libro!


1. Ciao e benvenuta su Book Time! Innanzitutto conosciamoci un po' meglio: ti va di parlarci di te?
Certo!
Salve a tutti, mi chiamo Bianca e sono una grandissima appassionata di libri. Amo anche un sacco di altre cose come il gelato, la musica, i manga...e spero che un giorno troverò abbastanza tempo per dedicarmi a tutto!

2. Come e quando è nata l'idea di creare "Toccare il cielo con un dito"?23
L'idea concreta di creare il mio blog è nata verso ottobre del 2012, ma credo che un po' ci sia sempre stata. Ad un certo punto avevo semplicemente un bisogno disperato di uno spazio tutto mio, così me lo sono creato!

3. Il mondo dei blog è come te lo aspettavi prima di entrarci? Se no, cosa ti ha stupita (positivamente o negativamente) di questo nuovo mondo?
Prima di scoprire i blog non avevo idea di quanto mi stessi perdendo.Qui in rete è nato un mondo parallelo meraviglioso.Quando ho poi aperto il blog diciamo che avevo già dimestichezza con il tutto. Comunque una cosa che apprezzo molto è la gentilezza che si può trovare anche in piccoli commenti.

4. Quali sono secondo te gli elementi fondamentali che un blog letterario dovrebbe avere per catturare l'attenzione di un lettore?
Innanzitutto una bella grafica! Per me è molto importante perché è quella che fa ricordare il tuo blog a chi ci passa casualmente.Poi è una serie di altre piccole cose, come l'indice delle recensioni, i captcha, la qualità dei commenti ai libri e dei post...23

5. Ora parliamo di libri! Ti faccio la classica domanda: quando è nata la tua passione per la lettura? C'è un libro che ha fatto scattare la scintilla?
Ho avuto quasi sempre questa passione.Da piccola mangiavo soltanto se mi leggevano un libro e sentivo le storie così tante volte che le imparavo a memoria.Poi a sei anni, il giorno del mio compleanno, ho incontrato il "libro rivelatore", Fairy Oak di Elisabetta Gnone.

6. Devi trascorrere 23 giorni su un isola deserta: che libri porti per passare il tempo?
Allora...23 giorni su un isola deserta.Credo che porterei due o tre ( forse anche di più) di quei libri che contengono le saghe complete e magari Colpa delle stelle di John Green, per non lasciarlo da solo sul mio comodino.

7. C'è un personaggio o una coppia di personaggi la cui storia ti ha colpito particolarmente e che ricordi ancora oggi?
Non è da molto che l'ho letto, ma Colpa delle stelle è stato un libro molto importante per me, quindi scelgo Hazel e Augustus.

8. E' risaputo che noi lettrici talvolta ci lasciamo scappare qualche lacrimuccia durante la lettura... E' così anche per te? C'è un libro per cui hai versato fiumi di lacrime?23
Diciamo pure che in fatto di libri sono MOLTO emotiva e che quindi ho pianto spesso, ma indovinate un po' chi nominerò ora?, Colpa delle stelle mi ha fatto piangere davvero tanto.

9. So che è praticamente impossibile scegliere un libro preferito, perciò sarò indulgente... mi fai una TOP 5?
Colpa delle stelle di John Green
L'ospite di Stephenie Meyer
Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh
Matched di Ally Condie
Il bacio dell'angelo caduto di Becca Fitzpatrick

10. Cosa diresti e quali domande faresti al/alla tuo/a autore/autrice preferito/a se avessi l'opportunità di incontrarlo/a?
Bè, gli direi quale dei suoi libri ho amato di più e gli chiederei come gli è venuta l'ispirazione per scriverlo.E forse anche che canzone ci assocerebbe.


Con quest'ultima domanda si conclude la diciottesima tappa della Book Blogger Hunt. Avete capito qual è il numero? Mi raccomando, domani controllate il blog Toccare il cielo con un libro, dove ci sarà la ventesima tappa! 

11 commenti:

  1. Anch'io mi ricordo di Fairy Oak! Quando lo lessi ero più grande di te, avevo circa undici anni. Come te la mia passione per i libri e la lettura è stata sempre presente. I miei genitori mi raccontano spesso che quando avevo appena quattro o cinque anni, avevo una voglia così sfrenata di leggere che piuttosto prendevo le pagine bianche e cominciavo a pronunciare tutti i nomi dell'elenco. La passione per i libri è una di quelle cose che ti porti dentro da sempre e per sempre.

    RispondiElimina
  2. Posso portare l'eReader nell'isola deserta?? Anche se.. conoscendomi, non lo farei uscire dalla custodia per paura di rovinarlo! :D Seriamente, nel mio caso, se dovessi portare dei libri in un'isola sceglierei Dreamless di J. Angelini, è una lettura leggera ma ideale per passare il tempo, e la serie Shifters di R. Vincent!

    RispondiElimina
  3. Oooh Il bacio dell'angelo caduto!!!!! *___* Ho adorato questo libro, anzi tutta la saga! :D sono molto curiosa di leggere Matched di Ally Condie, spero di averne presto l'opportunità! Se è al 4° posto della tua Top 5 immagino che deve esserti piaciuto veramente tanto, giusto Bianca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, credo che sia il migliore distopico che abbia mai letto.

      Elimina
    2. Davvero?! Mi fa molto piacere saperlo!:D cercherò di procurarmelo appena possibile, ti ringrazio!^^

      Elimina
  4. segnato il numero! bellissimo post!

    RispondiElimina
  5. Il linguaggio segreto dei fiori, Matched e la serie de Il bacio dell'angelo caduto sono piaciuti tantissimo anche a me. Ci credi che Colpa delle stelle non l'ho ancora letto per paura proprio delle "lacrime"?! I libri un po' tristi anche se bellissimi (come immagino sia questo visto che tutti ne parlo davvero molto bene) hanno la tendenza a radicarsi nella mia memoria e lasciarmi in uno stato quasi vegetativo per giorni. Forse però questa estate se mi rifornisco ben bene di fazzoletti(e di un libro comico subito dopo) potrei fare un tentativo e dargli un'opportunità :)

    RispondiElimina
  6. devo rimediare con colpa delle stelle

    RispondiElimina
  7. Ciao! Sono appena diventata follower del tuo blog ! ;)
    Ho letto Fairy Oak, proprio una bella saga... devo proprio leggere colpa delle stelle, ho letto un sacco di recensioni positive XD

    RispondiElimina
  8. Fairy Ock che ricordi. Ho divorato la trilogia, uno dei romanzi più belli che ho letto da ragazzina, anche se rileggendolo adesso ho natato quanto sono cambiata.

    RispondiElimina
  9. ...e anche con questa intervista davvero molto interessante, aumenta la mia curiosità verso John Green... inizio a scoprirlo da Colpa delle stelle, me lo consiglieresti quindi? :)

    RispondiElimina